Brahma Kumaris Scuola di Meditazione Raja Yoga

Le Dinamiche Interiori: Mente, Intelletto e Impronte Caratteriali 

Come cambiare carattere?  Alcuni pensano che sia impossibile, ma non lo è. Servono coraggio e consapevolezza, ma soprattutto la comprensione delle tre facoltà interiori e come essere interagiscono.

Come funzioniamo dentro?

Ci chiediamo spesso come intervenire per cambiare lo stato interiore, soprattutto quando la tristezza, la paura o la rabbia sembrano prevalere.  Da dove si inizia per dare vita ad un processo di cambiamento che farà la differenza. Vorremmo essere anche apprezzati dagli altri per la bontà del nostro essere, e non rifiutati per il caratteraccio che spesso rivela un accumulo emotivo e una vulnerabilità emotiva eccessiva.

Cos’è la mente?

È il laboratorio dove creiamo i pensieri, la parte più creativa e bizzarra. Prende spunto dal vissuto per ricordare, da quello che vede per formulare concetti , da quello di cui l’anima ha bisogno per elaborare nuove idee. La mente è cosi ricettiva che non le scappa niente e soprattutto è difficile da gestire perché quando parte con dei circoli viziosi, non è facile da fermare.

È la produttrice di emozioni perché esse sono il prodotto o la conseguenza di tanti pensieri ripetuti nel tempo.  “Mario è antipatico! Non lo sopporto… Guarda come si comporta! ecc …” tali pensieri sprecati ripetuti tante volte diventano emozioni e sentimenti.

Le stratificazioni della mente

La mente consapevole è costituita fondamentalmente da pensieri e sentimenti relativi a ciò che io penso di essere, dove mi trovo, con chi mi trovo, che cosa devo fare ecc. Essa è in uno stato di costante cambiamento perché tutti questi dettagli della vita, tranne quelli fondamentali quali il sesso, la data e il luogo di nascita, vengono continuamente modificati e cambiati man mano che attraverso le varie situazioni. Posso cambiare la mia professione, la religione, il luogo di residenza e persino la famiglia e, a seconda del livello di autocontrollo, la mente consapevole assorbe questi cambiamenti con maggiore o minore facilità.

La mente subconscia è formata da altre superfici più antiche. Sono le registrazioni delle tracce di altre esistenze, come pure del passato della mia esistenza attuale che ogni tanto, per difesa, viene rimosso dalla nostra memoria.

La mente inconscia lo strato più profondo di tutti è il mio nucleo più essenziale che è la mia condizione originale, vale a dire, il mio stato prima di qualsiasi altra esistenza, stratificazione o modificazione.

La ricerca di pace, amore e felicità è un impulso che proviene proprio dal nucleo, il sé interiore o originale.

Cos’è l’intelletto

L’intelletto è la seconda facoltà dell’anima, ovvero quella che riceve i pensieri creati dalla mente per vagliarli. Spesso non fa questo compito perché non più allenato a discernere e decidere. Pertanto la confusione prevale spesso sulla chiarezza.  Una conoscenza spirituale è cibo per l’intelletto per ricostruire il tessuto di saggezza che permette al potere di discernere di essere nuovamente attivo.  Un intelletto “atrofizzato” fa passare ogni pensiero che la mente propone, senza essere il filtro che dovrebbe. Cosi si sente dire: non volevo farlo ma l’ho fatto o non volevo dirlo ma l’ho detto! 

L’intelletto ha il ruolo più importante riguardo all’auto potenziamento. A seconda del livello di comprensione e di percezione che ho, è l’intelletto che definisce i confini del mio comportamento.

Ciò diventa chiaro se guardiamo i principi etici delle varie persone.

Per esempio:

∙ C’è il vegetariano che non sopporta di stare a tavola con i carnivori.

∙ Ci sono quelli che mangiano carne ma che personalmente non ucciderebbero un animale per questo scopo. Tuttavia a loro non importa pagare qualcun altro (il macellaio o l’addetto del mattatoio) che lo faccia.

∙ Ci sono quelli che lavorano al mattatoio a cui non interessa uccidere animali. Ma si rifiuterebbero di uccidere una persona.

∙ Ci sono assassini che non si fanno scrupoli ad uccidere amici e parenti di altri, ma rifiuterebbero di uccidere i propri amici e parenti.

∙ Ci sono quelli a cui non interessa uccidere membri della propria famiglia.

∙ Ci sono quelli che arrivano ad uccidere se stessi!

In ognuno di questi casi è l’intelletto che decide il comportamento dell’individuo, fino a che punto estendere i propri confini e definire le possibilità.

La carenza di formazione spirituale e di consapevolezza fa perdere all’intelletto la sua capacità di fermare i pensieri ed evitare che siano stimolo di abitudini negative. Perdendo il suo sottile potere decisionale non vaglia come dovrebbe i pensieri che diventano istintivo stimolo per le abitudini preesistenti o per nuove abitudini. Cosi si arriva alla terza facoltà che segue.

Cosa sono i sanskara? Come si formano le impronte caratteriali?

I sanskaras o impronte caratteriali sono il pacchetto del nostro vissuto, sia negativo che positivo.

La perdita di controllo da parte dell’intelletto sui pensieri, è una sollecitazione al manifestarsi di abitudini negative che diventano poi i cosiddetti difetti della personalità. Così le impronte caratteriali si rafforzano diventando solchi che definiscono il nostro carattere.

Un fumatore inizia con una sigaretta per poi diventare un’abitudine.  Ogni difetto provoca inevitabilmente ulteriori debolezze, creando così una perdita maggiore e aumentando la possibilità di accumulare ulteriori difetti.

Per cambiare sanskars, ovvero per cambiare vecchie abitudini caratteriali, è utile rendere l’intelletto più chiaro rispetto ai benefici e alle perdite, e di farlo ripetutamente in modo che le stratificazioni di false credenze siano perforate.  Non è possibile cambiare carattere senza cambiare il modo di pensare.

Breve pratica di concentrazione e meditazione

Da questo punto dietro gli occhi sento di irradiare pace come se fossi una torcia… un sole minuscolo che emana pace, la mia vera natura… Riempio tutta la stanza con questo sentimento… non solo la stanza… Irradio pace al mondo intero… tanta pace… Sono consapevole di essere un’anima… Sullo schermo della mia mente ricordo la mia casa originale… un luogo di luce dorata… Mi visualizzo semplicemente in questo luogo e qui sono… completamente libero dai legami con il mondo fisico… senza vincoli che mi frenano, senza limiti… completamente libero… sereno in questa dolce casa silenziosa…

Sono un osservatore distaccato, ma pieno di amore… Rifletto sulle mie qualità originali… amore per tutto e tutti… sereno… totalmente libero da preoccupazioni… con un forte senso di benessere… completamente libero da sentimenti negativi… senza alcuna influenza proveniente dal mondo fisico… il corpo… gli altri esseri…

Sono potente… nel mio stato di massimo potenziale, completamente padrone… dominatore della materia… Mi sento veramente colmo di amore, purezza, potere e serenità… Io sono luce… senza pesi né fardelli… Rimango in questo stato di completa beatitudine per qualche minuto e lentamente ritorno alle mie attività. 

Brahma Kumaris Raja Yoga YouTube

Corso di Meditazione Raja Yoga: Lezione 3°

Desideri maggiori informazioni su Brahma Kumaris e i nostri corsi di meditazione Raja Yoga?

Compila ora il form di contatto. Ti risponderemo prima possibile.

    Nome

    E-mail

    Oggetto

    Messaggio

    Accetto la privacy policy (obbligatorio)